Campiglia Marittima e il treno sotterraneo

Campiglia marittima

Campiglia Marittima è un piccolo borgo di pietra abbarbicato su un colle, situato nella Maremma Toscana. L’atmosfera è sonnolenta sulla piazza dove affacciano gelaterie artigianali e negozi che vendono la schiaccia, la torta croccante che si accompagna al vin santo, simbolo culinario di Campiglia. Pochi passanti sfilano davanti al Palazzo Pretorio con la facciata decorata dagli stemmi dei capitani che si sono succeduti fino al ‘400.

Dietro questa tranquillità si nasconde la lunga storia di Campiglia. Questo paese che oggi si affida al turismo fino alla metà degli anni ‘70 ha vissuto dell’estrazione del rame. Il legame con le miniere è ancora vivo grazie al lavoro di recupero e conservazione del Parco archeominerario di San Silvestro (vai al sito) a pochi minuti d’auto dal centro storico. Portate scarpe comode e acqua per affrontare un percorso di trekking insieme a una guida che spiega l’attività estrattiva conosciuta fin dai tempi degli etruschi. Si visitano musei, si raggiunge la Rocca di San Silvestro (villaggio di minatori medievale abbandonato) e si conclude con un tragitto in treno all’interno della miniera con divertimento assicurato per i più piccoli.